Amateur

Tutti in campo, in ricordo di Teodoro

In campo nel ricordo di Teodoro

Giunge alla quinta edizione “Azzurri&Friends”, la gara speciale che porta in campo i ragazzi e le ragazze della squadra nazionale italiana in ricordo del loro compagno Teodoro Soldati, scomparso a soli quindici anni per una leucemia fulminante che lo ha colpito mentre disputava i Campionati Europei a squadre in Finlandia.

La gara, che è in programma lunedì 13 luglio al golf di Monticello, vede gli “Azzurrini” accompagnare in campo, nell’inedito ruolo di pro, gli amateur che hanno piacere di conoscere i campioni di domani. Un evento che Golf Italia vuole sostenere e raccontare in prima persona.

Questo anno, per via delle conseguenze del Covid, è stato necessario limitare il numero di partenze. Pertanto è stata cambiata la formula di gioco in una gara a coppie quattro palle, al fine di accontentare tutti gli azzurri che ogni anno ci tengono a dimostrare il loro affetto alla famiglia.

Una solida promessa

Teodoro Soldati era nato a Como il 13 agosto 1999. Era un ragazzo solare e al momento della scomparsa aveva concluso, con ottimi risultati, il secondo anno del Liceo Scientifico. Si è avvicinato al golf a otto anni con i corsi giovanili al G.C. Lanzo. Nel 2010 e nel 2011 ha vinto i Campionati Italiani Under 12 e nel 2012 la FIG lo convoca per partecipare a varie gare all’estero. A luglio trionfa al Belgian International Under 14 Championship e in agosto vince il BWGV IMT International Match Play Trophy in Germania, gara riservata agli under 17. Entra giovanissimo nella squadra nazionale “Boys”.

Nel giugno del 2013 fa suo il Campionato Nazionale Assoluto Match Play Trofeo Giuseppe Silva, al G.C. Castelconturbia; è il più giovane vincitore di questo prestigioso campionato che si gioca dal 1929. A fine 2013 è primo nell’European Golf Ranking Under 15: insomma, una solidissima promessa. Nell’estate 2014 vince con la Nazionale i Campionati europei a squadre Under 18 a Oslo. Più tardi vincerà anche i Campionati Internazionali d’Italia Reply Under 16, a Biella, torneo che amava moltissimo e che ora è intitolato a suo nome.

Il 4 luglio 2015 è partito con la squadra nazionale per la Finlandia per difendere il titolo di Campioni Europei Boys. Con un po’ di febbre e un’innaturale stanchezza ha giocato le fasi di qualifica classificandosi settimo assoluto. Al rientro in Italia gli è stata diagnosticata una leucemia mieloide acuta. Dopo due giorni ha perso conoscenza e si è spento il 16 luglio 2015 presso il Centro Maria Letizia Verga di Monza.

Un sostegno alla ricerca

Da allora, questo polo scientifico d’eccellenza opera anche grazie a Teodoro. La tradizionale lotteria con ricchi premi, unitamente ai green fee e all’aiuto degli sponsor, è interamente dedicata a finanziare la ricerca per la lotta alla leucemia. L’edizione 2019, ad esempio, ha permesso di raccogliere 25.000 euro che sono stati devoluti al Comitato Maria Letizia Verga ONLUS di Monza.

Quest’anno in premiazione interverrà Giovanni Verga che da quarantun anni a Monza ha fatto crescere una struttura di eccellenza nota in tutto il mondo.