News

PGA Tour: va in scena il Rocket Mortgage

Nel calendario del PGA Tour va in scena il Rocket Mortgage Classic (2-5 luglio), che si disputa sul selettivo percorso del Detroit Golf Club, a Detroit, nel Michigan (USA).

A dire il vero, il field di partenza è di media caratura, poiché i primi cinque giocatori del World Ranking hanno preferito prendersi una pausa per rifiatare, dopo la ripartenza a razzo post Covid. Inoltre, altri grandi nomi sono assenti perché risultati positivi al test per il Coronavirus, anche se asintomatici. Ma pur con diverse defezioni importanti, il torneo offre comunque spunti interessanti.

Questi i favoriti

Le assenze potrebbero, infatti, avvantaggiare Webb Simpson, numero sei mondiale, che torna in campo dopo aver volontariamente saltato, la settimana scorsa, il Travelers, per la positività di un parente e dopo aver superato tutti i controlli sanitari. Simpson sale sul tee della 1 forte del recente successo nel RBC Heritage, cosa che lo pone di diritto tra i grandi favoriti.

Insieme a lui, occhi puntati anche su Bryson DeChambeau, numero dieci del Ranking, reduce da tre top ten di fila. C’è possibilità di conferme, invece, per Will Gordon, che ha firmato un pregevole terzo posto nel Traveler Championship di settimana scorsa. Aveva potuto disputare il torneo grazie a un invito dello sponsor e in seguito a quella prestazione, il PGA Tour ha offerto al giocatore una Special Temporary Membership, con cui prorogare la propria avventura sul circuito.

Al via è presente anche Nate Lashley, 37enne di Scottsbluff (Nebraska), campione in carica (al momento è il suo unico successo sul Tour maggiore), al quale però vengono date minori possibilità di vittoria. Ma il golf è imprevedibile…

Un test per la Ryder

Il torneo rappresenta anche un’opportunità per le valutazioni di Steve Stricker, capitano USA alla prossima Ryder Cup, al momento ancora in calendario, pur con tutti i dubbi del caso.