Tornei

PGA Tour: Molinari torna in campo

PGA Tour Molinari campo

Occhi (e cuore) puntati sul PGA Tour: sul tracciato del TPC Summerlin, a Las Vegas (Nevada, USA), Francesco Molinari torna in campo per disputare lo Shriners Hospitals for Children Open, in programma dall’8 all’11 ottobre.

Il giocatore di Torino è fermo dal 12 marzo scorso, quando il The Players Championship venne sospeso dopo il primo giro per l’emergenza sanitaria. Poi il lockdown e gli impegni familiari legati al doppio trasloco negli USA (prima a San Francisco e poi a Los Angeles) hanno tenuto Chicco lontano dalle competizioni che contano.

Ciò nonostante, Molinari ha sempre assicurato che questa assenza (è l’ultimo tra i grandi a tornare in campo) era da intendersi come una parentesi necessaria, dal momento che aveva bisogno di “una pausa per gestire un cambiamento di vita con la mia famiglia”. Il suo rientro sarebbe dipeso da “calendario e preparazione”, pur augurandosi che potesse avvenire “il prima possibile”. E ultimamente erano evidenti i segnali in questo senso.

Il via alle 12.15

Ora Chicco riparte dalla 73a posizione del Ranking e alle 12.15 locali (le 21.15 da noi) sale sul tee della 10 in compagnia degli americani Nate Lashley e William McGirt. È alla sua seconda partecipazione a questa gara (nel 2016 chiuse in quarta posizione) e il torneo gli può essere utile sia per riprendere confidenza con la pressione delle gare sia per iniziare a ritrovare il ritmo in vista del Masters di metà novembre

Attenti a questi nomi

Quanto alla gara, il pronostico è estremamente aperto, con tutti i migliori del PGA Tour. Sulla carta, il favorito è Bryson DeChambeau, fresco vincitore dell’US Open, che qui ha già trionfato nel 2018. Kevin Na (37° nel Ranking) difende il titolo, peraltro già suo nel 2011.

Può dire la sua anche lo spagnolo Sergio Garcia, tornato al successo domenica scorsa nel Sanderson Farms. Ed è imprevedibile quanto agguerrita la nuova frontiera dei giovani: Matthew Wolff, 21enne in lotta fino all’ultimo proprio con DeChambeau all’ultimo Major; e Collin Morikawa, 23enne che si è imposto ad agosto nel PGA Championship.Non sarà della partita, invece, Tony Finau, risultato positivo al Covid-19 durante i controlli alla vigilia del torneo. Al suo posto è subentrato Bronson Burgoon.