Tornei

PGA Tour: al via il Travelers

Terzo appuntamento post pandemia per il PGA Tour: al via il Travelers Championship, sul percorso del TPC River Highlands, a Cromwell, nel Connecticut (USA). È il primo torneo ad aver mantenuto le date originarie (25-28 giugno).

Il campione uscente è Chez Reavie, 38enne di Wichita (Kansas), che dovrà vedersela con tutti i migliori, a partire dai primi tre della classifica mondiale.

Di questi, Rory McIlroy ultimamente soffre parecchio il giro conclusivo, ma è pur sempre il Numero 1 al mondo. Jon Rahm (secondo nel Ranking), al contrario, parte al rallentatore: uscito al taglio quindici giorni fa, lo ha evitato per un soffio settimana scorsa (per poi finire T33). Justin Thomas, numero tre, si presenta sul tee della 1 forte della prova convincente di domenica scorsa.

Attenzione a questi nomi

A vestire i panni degli spazzarugiada – primi a partire alle 6.45 locali (le 12.45 da noi) – gli americani Matt Every (tee 1) e Matt Jones (tee 10). Tra i nomi da tenere d’occhio figura Daniel Berger, che sta attraversando un buon periodo di forma: quindici giorni fa ha vinto il Charles Schwab Challenge e settimana scorsa ha ottenuto un brillante terzo posto.

Attenzione anche al messicano Abraham Ancer, che ha contrastato Simpson nel RBC Heritage fino all’ultima buca, e a Bryson DeChambeau, da cui ci si può aspettare di tutto.

Bubba Watson, sul tee alle 12.30 locali, cerca il poker, avendo già vinto questa gara per tre volte (2010, 2015, 2018), a un passo da record di Billy Casper con quattro successi fra il 1963 e il 1973.

I grandi assenti

Tra i grandi assenti figura ancora il Fenomeno, Tiger Woods (n° 14), che ha perso una posizione nel Ranking e Adam Scott, che ha dichiarato di preferire attendere con la ripresa per rendersi conto di come si evolveranno le cose.

Ha dato forfait anche Brooks Koepka, costretto al ritiro per la positività al test del Covid 19 del suo caddie Ricky Elliott. E, insieme a lui, si è autoescluso per prudenza anche il fratello Chase, che mercoledì aveva giocato un round di prova con Brooks. Stessa decisione da parte di Webb Simpson, numero 5 del Ranking grazie al successo nel RBC Heritage, che ha rinunciato per la positività di un membro della sua famiglia.

E non sarà al via nemmeno il duo “Moliwood”, Francesco Molinari e Tommy Fleetwood, attualmente fermi in Europa, né Andrea Pavan, sesto con 68 (-4) colpi nella prequalifica del lunedì, su due posti a disposizione.