News

Pga Tour: a Dechambeau il Rocket Mortgage Classic

Bryson DeChambeau è tornato al successo dopo oltre un anno e mezzo imponendosi nel Rocket Mortgage Classic, quarto evento del PGA Tour dopo la ripresa seguita allo stop per l’emergenza sanitaria.

Sul percorso del Detroit Golf Club (par 72), a Detroit nel Michigan, DeChambeau, 27 anni a settembre, di Modesto (California), ha portato a sei i titoli sul circuito, sorpassando con un 65 (-7), miglior punteggio di giornata, per uno score di 265 (66 67 67 65, -23) colpi l’emergente Matthew Wolff (268, -20), leader dopo tre turni.

Il vincitore, alla 104ª gara sul Tour, ha realizzato otto birdie, di cui tre a chiudere, parzialmente rovinati da un bogey, e ha, soprattutto, approfittato della falsa partenza di Wolff che ha ceduto il comando con cinque bogey, contro due birdie, sulle prime dieci buche, poi è stato vano il tentativo di recupero con quattro birdie (71, -1).

Un successo “annunciato”

Il successo di DeChambeau, che vanta anche una vittoria sull’European Tour, era comunque nell’aria dopo ben sei top ten di fila, tre conseguite prima della sospensione e tre dopo la ripresa del Tour.

Per lui si tratta del sesto successo sul Circuito, affermazione che gli ha fruttato un assegno di 1.350.000 dollari, su un montepremi di 7.500.000 dollari, e il settimo posto nel World Ranking dove è saldamente al vertice Rory McIlroy davanti a Jon Rahm e a Dustin Johnson.

Così gli altri big

In terza posizione con 270 (-18) Kevin Kisner e in quarta con 272 (-16) gli inglesi Danny Willett e Tyrrell Hatton, il canadese Adam Hadwin e Ryan Armour, autore di una “hole in one” nel secondo giro (buca 5, par 3, yard 153, ferro 8). L’ottavo posto con 273 (-15) ha permesso a Webb Simpson, vincitore del RBC Heritage e tornato in gara dopo una quarantena volontaria per la positività di un familiare, di portarsi dalla sesta alla quarta piazza della graduatoria mondiale, superando Justin Thomas e di Brooks Koepka, nell’ordine alle sue spalle.

Buon recupero di Rickie Fowler, testimonial di Rocket Mortgage, da 40° a 12° con 274 (-14), e medesimo punteggio per il norvegese Viktor Hovland. In retrovia Steve Stricker, 67° con 284 (-4), capitano statunitense alla prossima Ryder Cup impegnato soprattutto a trarre spunti per il suo ruolo.