News

Niente Major in Casa Trump

Major in Casa Trump

Il PGA Championship 2022, originariamente assegnato al Trump National Golf Club Bedminster nel New Jersey, cambia sede: niente Major in Casa Trump, dal momento che la PGA ha ritenuto doveroso riconsiderare il luogo dell’evento dopo i recenti disordini al Campidoglio, più o meno fomentati dal presidente uscente.

Jim Richerson, presidente della PGA of America, ha confermato in un tweet che “Il Consiglio di Amministrazione della PGA of America ha votato per avanzare la rescissione dell’accordo per giocare PGA Championship 2022 al Trump Bedminster”.

Ripercussioni negative

Secondo i vertici dell’Associazione dei giocatori USA, portare uno dei quattro Major su un campo di Trump potrebbe avere ripercussioni negative sull’autorevolezza dell’Ente.

E non tanto allora, nel 2022, quando Trump non sarà più presidente da tempo e (forse) si sarà ritirato a una più discreta vita privata; quanto proprio ora, in questi giorni, in cui il passaggio di presidenza è piuttosto movimentato, tra accuse di brogli e discorsi roventi.

Cosa peraltro dimostrata anche dalle pressioni che alcuni media di settore e altre organizzazioni dello sport hanno esercitato sulla PGA, perché respingesse ogni forma di violenza e disconoscesse ogni rapporto con chi la istiga.

“È evidente che tenere il PGA Championship al Bedminster di Trump sarebbe dannoso per il nostro marchio e metterebbe a rischio la nostra capacità di realizzare i nostri programmi e sostenere la longevità della nostra missione”, ha aggiunto Richerson in un video postato sul sito dell’Associazione.

La reazione degli organizzatori

La decisione, ovviamente, ha contrariato gli organizzatori, che hanno risposto per le rime. Un rappresentante della Trump Organization non non è andato troppo per il sottile. “Abbiamo sempre avuto una bellissima partnership con la PGA of America e siamo incredibilmente delusi dalla loro decisione. Si tratta di una palese violazione di un contratto che è vincolante e non prevede la possibilità di rescissione”.

Il Trump National ha raccolto l’investitura a ospitare il PGA Championship 2022 nel 2014, quanto Trump non era ancora impegnato in politica e il progetto della corsa alla Casa Bianca era lontano e abbozzato. Il Comitato organizzativo ha sottolineato subito che in questi anni sono stati investiti diversi milioni di dollari in quell’evento. Il che fa supporre un pressoché assodato ricorso alle aule del tribunale. Di certo cè solo che al momento la sede del PGA Championship 2022 è vacante.