Tecnica

In campo usa parole giuste

Campo Parole giuste

Il linguaggio è importante anche in campo: usa le parole giuste per favorire la fiducia nelle tue potenzialità. Al contrario, vocaboli negativi aumentano la sensazione di non essere all’altezza. E sul green non è un bene…

Ti sei mai chiesto che impatto abbiano sulle nostre azioni le parole che usiamo? I termini “sbagliati” possono essere deleteri, perché producono inconvenienti di ogni sorta e portano ad avere prestazioni negative.

Quindi, le parole devono essere scelte con la massima cura, come se fossero “formule magiche” che, come tali, possono portarti ad essere molto più performante. Vediamo il perché.

Immagini ed emozioni

Come spiega il Mental Coach Francesco Caprile, è questione di scienza e di come funziona il nostro cervello. Partiamo da questo presupposto: il cervello non distingue la realtà dall’immaginazione. Quindi, quando vivi qualcosa nel presente o ti ricordi di un evento passato (positivo o negativo che sia) il risultato è lo stesso: il cervello rilascia degli ormoni che ti fanno provare una certa emozione.

Ed è proprio in quest’ottica che la linguistica ha un’importanza strategica. Infatti, le parole creano immagini e film nella tua mente. In base a queste immagini, il cervello rilascerà determinati ormoni che ti faranno provare una certa sensazione.

Le parole creano immagini che creano emozioni: in sostanza, “come parli, stai”. Ecco, quindi, che la prima cosa da fare è essere consapevoli delle parole che usiamo e quali immagini queste evocano.

Così, in campo

Voglio farti rendere conto di qualcosa: hai presente quei pensieri brutti e cattivi che nascono in testa nei momenti peggiori, per esempio appena prima di un putt determinante da mezzo metro? Nota la differenza che c’è tra dire: “Sicuramente lo sbaglio” e “Posso imbucare questo putt”: il cervello crea due tipi di immagini ben distinte. Quindi: immagini migliori, sensazioni positive, colpi più belli… (puoi leggere l’intero articolo sul numero 1 di Golf Italia).