Amateur

Golf e solidarietà: “Charing 2021” al via

Charing 2021

Quattro appuntamenti per unire golf, paesaggio, food e solidarietà: questo è “Charing 2021”, ormai al via dopo la presentazione a Milano, al “Bulk” di Giancarlo Morelli.

Un evento sportivo di beneficenza e condivisione dei valori nel sociale, delle passioni sportive e delle tradizioni locali, temi che da tempo rappresentano la realtà dentro cui Charing sta dedicandosi da anni per esprimersi nel vero senso della vita.

Charing nasce sette anni fa per volontà e impegno di Claudio Ongis in una location unica al mondo, l’Alta Badia, appassionando sportivi e turisti nella cornice delle Dolomiti Centrali, Patrimonio dell’Unesco.

L’opera nasce con lo scopo di sostenere realtà appartenenti al Terzo Settore e allo stesso tempo creare per le aziende partner l’opportunità di entrare in un network in continua espansione.

150 anni al servizio degli altri

Su queste basi Charing ha trovato la sua dimensione, ovvero: “prendersi cura dell’altro”. L’“altro” per Charing oggi si chiama Istituto Serafico di Assisi, eccellenza riconosciuta a livello internazionale nella cura di disabilità fisico-psichiche di bambini e giovani adulti.

L’Istituto si propone come polo di riferimento umbro, con valenza nazionale, per la presa in carico multidisciplinare dei bisogni sanitari di persone con disabilità complesse.

Quest’anno celebra i 150 anni dalla fondazione e avvia un’opera-segno per questa storica ricorrenza: ll progetto, partendo dall’analisi dei bisogni di salute del target specificato, si propone di offrire in un unico luogo un insieme di prestazioni sanitarie, garantendo interventi multidisciplinari integrati e un costante accompagnamento dei pazienti e delle loro famiglie.

Il fulcro di una rete di servizi che coniugherà l’assistenza sanitaria ospedaliera, quella del territorio, la cura a domicilio e il consulto a distanza tramite sistemi di telemedicina.

Campioni in prima linea

Il senso di coinvolgimento e responsabilità è per Charing primario. Negli anni numerosi personaggi di spicco hanno preso parte all’iniziativa e tra questi Beppe Dossena, Jonathan Binotto, Attilio Lombardo, Mauro Tassotti, Michele Paramatti, appartenenti alla storia del calcio italiano.

Presente anche i grandi nomi dello sci azzurro, con i nomi di Kristian Ghedina, Much Mair, Manfred Mölgg, Pepi Ploner, Giacomo e Roberto Erlacher.

Dulcis in fundo, Costantino Rocca, nostro primo vanto nazionale nella storia del golf internazionale.

Le date 2021

Nel 2021 “Charing Golf Tour by Sprinklr” allarga i confini nel limitrofo Veneto, con l’intento di ricercare nuovi paesaggi e nuove culture. Con lo stesso spirito con cui sono state vissute le prime sette edizioni, l’ottava seguirà questo caledario:

12/13 giugno: Golf Club di Asiago, Asiago (Vi)

3/4 luglio: Golf Club Ca’ Amata, Castelfranco (Tv)

7/8 agosto: Golf Club Alta Badia, Corvara in Badia (Bz)

9/10 ottobre: Golf Club Pustertal, Riscone/Brunico (Bz)

In campo e in pista

La sfida dell’8 agosto sarà avvincente. Un testa a testa di golf come un parallelo di sci sul tratto finale della “Gran Risa”, leggendaria pista di Coppa del Mondo di sci.

Saranno protagonisti, in un Parterre de Roi, Chef stellati e pluripremiati, tra cui Norbert Niederkofler, Giancarlo Morelli, Matteo Metullio, Claudio Sadler, Diego Crosara, Karl Baumgartner, Andrea Irsara, Nicola Laera, Francesco Baraldo Sano e infine Filippo La Mantia con Chiara Maci.

Personaggi che, a partecipare come Chef, ci riportano con la loro presenza all’importanza della solidarietà e allo spirito di famiglia con tutti i suoi frutti, tematiche tanto care a Charing.

Il calendario 2021 ha come Title Partner Sprinklr, società americana con sede a New York operante nel settore software per la gestione dell’esperienza del cliente. Per l’occasione sarà presente il Chief Revenue Officer, dottor Luca Lazzaron.

(31 maggio 2021)