News

Arriva il PGA Championship, secondo Major dell’anno

PGA Championship

Per il golf mondiale si apre la settimana del PGA Championship, secondo Major dell’anno, in programma sull’Ocean Course di Kiawah Island, in Carolina del Sud.

Il percorso, notoriamente sferzato dalle violente raffiche di vento dall’Atlantico, ospita nuovamente il PGA Championship dopo nove anni. Si giocò qui anche nel 2012 e allora (stra)vinse Rory McIlroy, con un impressionante filotto di record.

A 23 anni, il giocatore nordirlandese diventò il vincitore più giovane del torneo da quando la formula è stata cambiata da match-play in medal, nel 1958. Inoltre, vincendo con otto colpi di vantaggio (come già fece nell’US Open del 2011, il suo primo Major), McIlroy superò pure il record precedente stabilito da Jack Nicklaus, nel 1980, di sette colpi di distacco. Rory vincerà di nuovo il PGA Championship nel 2014, al Valhalla GC (Louisville, Kentucky).

156 in gara, con il pubblico

Quest’anno, sul percorso disegnato da Pete Dye – 7.876 yd (duecento in più rispetto all’edizione 2012), par 72 – centocinquantasei giocatori si contenderanno il Wanamaker Trophy e un assegno che sfiora i due milioni di dollari, prima moneta di un montepremi cinque volte (e mezzo) più ricco.

Collin Morikawa, campione uscente, mira a difendere il titolo conquistato un anno fa al TPC Harding Park. Ma non gode di molto credito nelle quote delle scommesse (22 a 1). Più convincenti le quote del Numero Uno Dustin Johnson (10/1) e di Jon Rahm, subito dietro di lui a 11/1. Justin Thomas e Bryson DeChambeau sono dati rispettivamente a 12/1 e 14/1, seguiti da Jordan Spieth, Brooks Koepka, Xander Schauffele e Rory McIlroy tutti a 16/1.

Da segnalare anche il ritorno del pubblico – sia pur contingentato – nell’ottica di un lento ritorno alla normalità, nei limiti di quanto permesso dalle norme antiCovid: la Professional Golfers’ Association d’America ha stabilito l’ingresso di diecimila spettatori al giorno.

(17 maggio 2021)