News

Alps, Manassero secondo in Puglia

Manassero Alps Tour

È andata bene o è andata male? Se tre giorni fa ci avessero detto che Manassero sarebbe arrivato secondo in Puglia, al MIRA Golf Experience Acaya Open, ci avremmo messo la firma. Ma adesso quel secondo posto – peraltro sempre da applausi – ci va un po’ stretto: più che secondo, ci piace pensare a Matteo “quasi” primo.

Perché primo lo era davvero: dopo aver chiuso il giro iniziale in seconda posizione, Manassero ha conquistato la leadership dopo 36 buche, con 4 colpi di vantaggio sugli inseguitori. Poi, un terzo giro un po’ così così, con quattro birdie, ma anche con cinque bogey (a fronte dei due soli nelle due tornate precedenti), ci aveva paventato la possibilità del play-off. Ma quell’ultimo bogey malandrino, all’ultima buca, ha permesso a Ryan Lumsden di superarlo: per lo scozzese, un punto in meno sullo score (-8) e un gradino in più sul podio.

Amen, questo è il golf. Resta comunque appassionante vedere la caparbietà con cui Manassero cerca di risalire la china: un’altra prestazione convincente sul terzo circuito continentale, dopo il successo, lo scorso settembre, nel Toscana Alps Open (evento inserito anche nel calendario dell’Italian Pro Tour 2020).

Bene anche Di Leo e Vecchi Fossa

Top Ten pure per altri due giocatori italiani: l’amateur Gregorio De Leo che, sempre all’Acaya Golf Club (par 71), ha vinto domenica scorsa i Campionati Internazionali d’Italia, e Jacopo Vecchi Fossa, entrambi settimi con 209 (-4).

Subito, il secondo torneo Alps

E adesso, aria di rivincita sullo stesso campo: giusto una giornata per rifiatare e l’Alps Tour torna in campo per il secondo torneo stagionale, il MIRA Live the Soul Open, in programma dal 28 al 30 marzo sempre all’Acaya Golf Club di Vernole. Si gioca sulla distanza di 54 buche, con un montepremi complessivo di 35.000 euro.